2014: che anno è stato per i casinò online?

Dare uno sguardo a ciò che è accaduto nel settore del casinò nel 2014, può aiutare a farsi un’idea su cosa aspettarsi in questo 2015 appena iniziato.

Dal momento che il passato offre spesso grandi indicazioni per il futuro, possiamo dire che alcune delle storie che hanno avuto inizio o che hanno avuto un esito importante nel 2014, continueranno ad avere un eco in questo nuovo anno e forse anche dopo. Andiamo ad analizzare cosa è accaduto nel settore dei casinò nel 2014.

Jackpot progressivi milionari

Ogni giocatore sogna di diventare milionario da un giorno all’altro e di trovare la giusta combinazione in una slot machine progressiva. Sono stati molti i jackpot progressivi da sogno vinti nel corso degli ultimi 12 mesi.

Alcuni di questi sono stati incredibili e le macchinette di Net Entertainment ne hanno avuto più di uno. Nell’aprile 2014, con Mega Fortune Jackpot, sono stati vinti quasi tre milioni di euro.

Il jackpot se lo è aggiudicato un giocatore svedese che ha piazzato solo una puntata di 70 centesimi ed è bastato per conquistare l’enorme malloppo. Un mese prima, un altro utente fortunato della Finlandia ha conquistato un premio ancora più alto, di 3,3 milioni di euro, nello stesso gioco.

Nel mese di luglio, il Mega Fortune Jackpot ha toccato la cifra di 5,6 milioni di euro, aggiungendo un altro milionario alla lista dei fortunati in questo gioco di slot molto popolare.

Attualmente il jackpot di slot Mega Fortune si avvicina di nuovo ai 5 milioni e potrebbe essere vinto in qualsiasi momento. Naturalmente, non è esclusa la possibilità che possa continuare a crescere battendo il record del 2013, quando ha toccato la cifra di € 17.800.000 prima che un fortunatissimo giocatore si aggiudicasse il malloppo.

Il popolare gioco di slot Mega Moolah ha reso milionari diversi utenti nel corso del 2014, assegnando tre jackpot a 7 cifre. L’ultimo aveva un valore di quasi 3,4 milioni dollari ed è stato vinto da un giocatore conosciuto come “IR”.

Più popolari sono le slot progressive, più crescono i premi. Ogni scommessa va ad alimentare il jackpot, che diventa sempre più alto fin quando qualcuno non vince il malloppo, e quando ciò accade, si resetta tutto, e il processo ricomincia.

I casinò online statunitensi vanno a vele spiegate

All’inizio del 2014 tre stati avevano legalizzato alcune forme di gioco d’azzardo online, il Nevada per primo, ma solo poker online. Delaware e New Jersey avevano incluso, già nel 2013, anche i giochi da casinò.

Dei tre, il New Jersey, ha agevolato una regolamentazione facendo sì che gli operatori di casinò degli USA con sede ad Atlantic City, potessero collaborare con le aziende europee per il gioco d’azzardo online. Si è verificata una crescita in titoli per tutto l’anno e il settore ha raggiunto cifre impressionanti per tutta la maggior parte del 2014.

Le sale da poker online lanciate in New Jersey non hanno perso tempo a ingaggiare giocatori, e nonostante non siano mancati problemi durante il percorso dovuti ai sistemi di geolocalizzazione e quelli relativi al software, i giocatori hanno potuto godere per la prima volta, dopo il Black Friday del 2011, del “legal online poker”, nello stato statunitense. Secondo il New Jersey Division of Gaming Enforcement, i ricavi generati dalle sale da poker nello stato, hanno subito un calo nel mese di ottobre, di quasi il 6%, e questa situazione è andata avanti nei mesi successivi. Tuttavia ciò non ha preoccupato affatto gli operatori i quali sostengono che il mercato sta maturando e che non ci saranno più fluttuazioni nei tempi a venire.

Nonostante non ci siano nuovi stati federali disposti a mandare online le loro opzioni di gioco e i quali non si sono uniformati alla regolamentazione, girano voci di mercati che vogliono aggregarsi al settore.

Degne di nota sono la California e Washington e non resta che vedere se il 2015 sarà il loro anno.

Politici, Poker e gioco d’azzardo online

Per quanto riguarda il poker online negli Stati Uniti, andremo a ricordare un fatto verificatosi nel paese nel 2014. La storia che ha preso piede nel gennaio di quest’anno, ha come protagonista il Republican Casinò e Sheldon Adelson.

Adelson, a inizio anno era fermamente convinto che passare online nel Paese potesse avere solo effetti negativi e che era pronto a fare qualsiasi cosa per impedire che ciò accadesse.

Ha così aperto il suo check book (libretto degli assegni) e ponendo il suo nome su un pezzo di carta ha dato il via alla “Coalition to Stop Internet Gambling”.

Molti politici del Republic Party lo hanno sostenuto e lo hanno aiutato in questa guerra contro il gioco d’azzardo online. Infatti hanno iniziato ad avanzare la proposta di un disegno di legge che ha visto la sua realizzazione dopo le elezioni.

Ma la storia non finisce qui. Adelson ha continuato a far sentire la sua voce e non c’era Stato che potesse regolamentare il gioco d’azzardo online senza uno dei rappresentanti di Adelson. Uno di questi Andy Abboud non ha esitato a palesarei pericoli derivanti dal gioco online.

I membri del CSIG apparvero ovunque tutto l’anno e hanno spinto per il divieto del gioco online senza nemmeno far riferimento ad un regolamento di buon senso che sarebbe potuto essere vantaggioso per gli Stati.

I seguaci di Adelson hanno conosciuto la resistenza da parte della Poker Players Alliance ,che ha montato una massiccia campagna sui social media progettata per educare i players al gioco responsabile.

Le parti non sono riuscite a trovare un accordo, anche se non esiste una legge federale che vieta il gioco d’azzardo online e ci sono anche nuovi Stati che si affacciano all’orizzonte. Questo significa solo che la battaglia è destinata a proseguire oltre il nuovo anno.

I giochi più gettonati dell’anno passato

Per quanto riguarda la situazione dell’industria dei casinò online negli USA, il 2014 è stato un anno positivo. Il numero dei giocatori è aumentato e i siti web hanno cercato di fare del loro meglio per tenersi al passo con la crescente domanda degli utenti per migliorare la qualità e la varietà dei giochi, oltre alla promozioni dal punto di vista marketing..

Alcuni dei nuovi casinò lanciati durante quest’anno, hanno ottenuto un grande successo fin da subito e la maggior parte del merito va ai fornitori di software. I giochi sono migliorati molto nel corso degli anni e nel 2014 in particolare. Presentano una grafica impressionante e molte caratteristiche speciali, frutto del duro lavoro compiuto dagli sviluppatori..

In particolare Net Entertainment, Microgaming e Playtech hanno compiuto uno sforzo immane per produrre nuove slot e decine di nuovi giochi supportati da software di ultima generazione.

Alcuni di questi giochi sono basati su film popolari, - Jurassic Park e South Park sono stati prodotti da Microgaming -, e hanno ottenuto un successo subitaneo tra gli appassionati in virtù del classico appeal tra cinema e giochi..

Questa tendenza continuerà sicuramente anche nel 2015 e si prevede inoltre che i giochi possano ulteriormente perfezionarsi. L’industria del casinò si aggiorna continuamente sulle nuove tendenze e il segmento dell’online va sempre alla ricerca di nuove prospettive che possano accattivare i giocatori moderni.

Attacchi DDOS sui siti di poker online

Il 2014 è stato anche l’anno degli attacchi DDoS. Un attacco DDoS ha lo scopo di rendere un server, un servizio o un’infrastruttura indisponibile sovraccaricando la banda passante del server, o utilizzando le risorse fino all’esaurimento.

Gli attacchi da parte dei DDoS possono sostanzialmente essere utilizzati su qualsiasi cosa connessa ad internet e gli effetti, le conseguenze, hanno fatto notizia per tutto l’anno. Molti siti web importanti hanno subito dei down perché ai singoli utenti era impedito l’ accesso.

Anche l’industria del poker è stata oggetto di questi attacchi hacker, compresa la più grande sala di poker online, PokerStars. Alcuni dei più grandi attacchi sono stati orchestrati da hacker danesi ed erano finalizzati a vincere soldi veri giocando a poker online.

Un attacco massiccio ha avuto luogo nel mese di dicembre al Winning Poker Network

Il primo torneo con un montepremi di un milione di dollari è stato il bersaglio di diversi importanti attacchi DDOS. Dopo cinque ore con varie interruzioni, i funzionari della rete hanno preso la decisione di annullare il torneo e restituire tutti i soldi ai giocatori, inclusi i buy-in e le tasse.

L’anno del mobile gambling

Quando è iniziato il 2014, si pensava ai dispositivi portatili (smartphone, tablet) come futuro settore del gambling online e mentre l’anno volgeva al termine, la conclusione cui si è arrivati è che non ci si sbagliava a fare la suddetta considerazione.

Il casinò mobile ha avuto un anno felice e numerosi operatori internazionali hanno riferito che gran parte delle loro entrate è scaturita dagli accessi degli utenti mobile.

Un rapido sguardo alla App Store di Apple mostrerà che nella top ten delle voci nella categoria miglior incasso, quattro di questi sono prodotti da società operanti nell’industria del gioco d’azzardo. DoubleDown Casino rimane la più popolare app di social casino e dopo aver visto il successo riscontrato su Facebook, è stata una diretta conseguenza l’esplosione su dispositivi mobile.

La maggior parte dei principali casinò online hanno già una piattaforma mobile disponibile che consente agli utenti di connettersi al sito direttamente e giocare i loro giochi preferiti o semplicemente scaricare una piccola applicazione casino per un’esperienza più personalizzata.

Uno dei motivi chiave per l’espansione del gioco d’azzardo mobile è senza dubbio la crescita del settore della telefonia mobile nel suo complesso. Sempre più persone possono permettersi di avere un buon smartphone come i nuovi modelli prodotti per Android e iOS, inoltre i prezzi per le generazioni più anziane sono scesi notevolmente facilitandone l’acquisto.

A ciò si aggiunge il fatto che Internet è adesso disponibile quasi ovunque tramite hotspot Wi-Fi e reti mobili, consentendo agli appassionati di scommettere o disputare un torneo di poker online in movimento e da qualsiasi angolo del mondo.