Gambling e social network: 5 consigli per migliorare la portata dei post su Facebook

Promuovere un prodotto editoriale sulla rete, come un blog dedicato interamente al gambling o un quotidiano digitale, è divenuto un’impresa titanica. L’evoluzione del marketing negli ultimi anni è talmente rapida i vari Community Manager non hanno il tempo di respirare per individuare le strategie più adatte per il successo del loro brand.

Tra gli strumenti indispensabili per la diffusione virale di un prodotto e il conseguente successo, spiccano senza dubbio i social network divenuti l’agorà virtuale delle comunità che giornalmente si incontrano per condividere i loro stati d’animo e degli editori che li utilizzano come news feed per incrementare la popolarità dei loro magazine digitali.
Le regole sono le stesse anche per siti interamente dedicati al gambling, ma il target differente rispetto alla media richieda un ulteriore sforzo.

Visto l’ampio raggio della tematica focalizzeremo l’attenzione su il social media più diffuso nel mondo, che ha fatto le fortune del rampollo Mark Zuckerberg, stiamo parlando di Facebook. Uno degli obiettivi principali dei Community Manager è quello di entrare nei newsfeed dei fan, conditio sine qua non per incrementare la portata e la visibilità dei post proposti da uno specifico brand.

Esistono ‘cinque comandamenti’ da rispettare per aggirare l’algoritmo e i filtri imposti da facebook alla visibilità dei vostri articoli o semplici status.

#1 – Qualità dei contenuti

La qualità dei contenuti è l’ABC della strategia da adattare. Solo attraverso la condivisione di post utili, interessanti e stimolanti risulta possibile stimolare l’utente al call-to-action e ricevere nel tempo l’approvazione del nostro target di riferimento.

#2 – Pubblicare al momento giusto

Nella bolgia infernale della Rete, dove milioni di contenuti vengono divorati in pochi frazioni di secondo, la tempestività è tutto. Una delle regole base per essere un buon Community manager è quella di analizzare costantemente gli Insight e il tab Post della fanpage per conoscere con precisione le fasce orarie in cui il target di riferimento è online e di conseguenza pubblicare al momento giusto.

#3 – Frequenza di pubblicazione

Secondo uno studio effettuato dagli esperti di Socialbakers sarebbe meglio non pubblicare più di due volte al giorno nel caso di un brand con scarsa produzione settimanale, mentre la frequenza dovrebbe essere tra 4 e 10 volte al giorno per una media company, che condivide post e notizie. A nostro modesto parere, proprio nel caso di una pubblicazione giornaliera di 30 articoli, il consiglio è di cadenzarli a trenta minuti di distanza l’uno dall’altro, concentrando la diffusione degli articoli chiave nelle ore di massima visibilità.

#4 – Mai eliminare i post degli utenti sulla vostra fan page

Quando un utente condivide o commenta qualcosa sulla vostra fan page, il post compare anche nei suoi news feed e viene visualizzato dai suoi amici. In parole povere, avrete una diffusione virale indiretta con conseguente aumento della portata dei vostri contenuti.

#5 – Interagire con i vostri fan

Se un utente commenta un post, formula una domanda, fa un complimento o anche pone una critica è d’uopo rispondere per incrementare il tasso di interazione. Inoltre, un ulteriore vantaggio è dato dal fatto che a ogni risposta corrisponde una notifica a chiunque abbia già interagito precedentemente con il post, che è quindi portato a tornare sulla pagina oppure a rileggersi attentamente il post.

In definitiva, vi consigliamo di sfruttare al meglio queste cinque regole base per ottimizzare al meglio uno strumento divenuto di vitale importanza per il marketing di qualsiasi brand. E ricordando una massima di un collega spagnolo: “compartir o muerte”…