I 5 casinò stregati di Las Vegas

Considerata come la capitale del divertimento, del gioco d'azzardo, della vita notturna, Las Vegas è una città unica al mondo. E’ la meta di milioni di turisti ogni anno che la scelgono per le sue attrazioni, i suoi mega casinò, le sue luci, congressi e parchi tematici. Tuttavia, in questo covo di pullulanti attività si nascondono alcuni dei "luoghi più oscuri" del nostro pianeta.

Ciò che molti non sanno è che alcuni dei mega casinò e alberghi di lusso rappresentano un “gateway” verso l'aldilà. I visitatori della città immaginano certamente che è l'ultimo posto sulla terra dove si possono incontrare soggetti provenienti da altre dimensioni, ma la realtà è che ci sono un sacco di luoghi invasi da presenze spettrali.

Lasciamo per un attimo da parte il gioco d'azzardo e le grandi feste, e immergiamoci in un tour tra i casinò più infestati di Las Vegas.

Circus Circus

La nostra prima tappa ci porta in uno dei più antichi casinò di Las Vegas, il Circus Circus, un enorme complesso a tema che ospita un grande casinò e che ha più di 3.700 camere e suite.

Costruito nel 1968, è stato ideato da Jay Sarno, lo stesso uomo che ha costruito il Caesars Palace Hotel. Oggi è un luogo appositamente studiato e implementato per ospitare famiglie di turisti, ma non è stato sempre così, e il Circus Circus ha una storia oscura legata a crimini mafiosi. Nessuno sa quante persone sono morte lanciandosi dalle finestre o uccise dalla mafia durante gli anni boom del crimine organizzato.

Accanto alle storie violente legate alla mafia, si sono verificati anche diversi omicidi misteriosi al Circus Circus, tra cui quello di una donna che alloggiava nella camera 123: si racconta che questa ha sparato al figlio e poi si è suicidata. Si racconta inoltre che una notte sono state uccise tre persone nella cucina dell'hotel, e chissà quante altre ancora.

E’ per questo motivo che ci sono diverse aree del Circus Circus che sembrano avvolte dal mistero di attività paranormali. Nelle sale da poker, i clienti, dicono di aver sentito voci misteriose che implorano aiuto, a volte con sussurri e altre con urla terrificanti. A quanto pare, tutte le grida spettrali provengono dalle camere 203, 230 e 576, dove alcuni hanno sostenuto di aver udito la parola "Help”, mentre le tracce di mani invisibili si materializzavano sugli specchi del bagno.

La camera 123, dove sono morti la donna e suo figlio, è la più infestata di tutti. In questa stanza si racconta che sono state sentite le urla di un bambino chiedendo aiuto, oltre ad aver assistito ad uno spostamento inspiegabile di mobili, voci misteriose, passi, e avvistamenti di fantasmi di bambino. Gli esperti di fenomeni paranormali ritengono che il fantasma della madre e del bambino siano alla ricerca del padre, un uomo dai capelli scuri di nome Robert. Anche le leggende metropolitane raccontano che chiunque si trovi nella ​​camera 123 finisce per morire per unirsi a loro.

Excalibur Hotel and Casino

Un altro dei casinò più famosi di Las Vegas è l’Excalibur Hotel and Casinò, un complesso tematico turistico che sembra un castello medievale. Dal 2009 l’Excalibur é il quinto hotel più grande di Las Vegas e il settimo più grande del mondo. Ma la storia oscura dell’Excalibur ruota intorno al 10° piano, dove si verificano fenomeni soprannaturali, come improvvisi sbalzi di temperatura, e dove si può sentire una voce terrificante che sussurra direttamente nelle orecchie degli ospiti.

Altri fenomeni strani sono le telefonate nel cuore della notte, l'allarme che suona, strani rumori provenienti dal televisore quando è spento e oggetti che si muovono guidati da una forza invisibile.

Tropicana Las Vegas

Allo stesso incrocio dell’Excalibur, troviamo il Tropicana di Las Vegas, che ha aperto le sue porte nel 1957 e che si presenta avvolto in un'atmosfera cubana. Ha 1.467 camere, 4.600 metri quadrati di casinò, sale convegni e spazi dedicati a mostre. All’ingresso dell’hotel c’è una maschera Tiki presumibilmente maledetta. Per qualche strana ragione la maschera è posseduta da una forza misteriosa.

Si racconta che chi fotografa la maschera si accorge che l’immagine appare avvolta da una strana nebbia viola. Inoltre si racconta che chi ha avuto il coraggio di toccarla, ha presentato un’eruzione cutanea dello stesso colore.

Bally’s Las Vegas Hotel & Casinò

Non possiamo dimenticare il Bally’s Las Vegas Hotel & Casino, precedentemente chiamato MGM Grand Las Vegas. Con un casinò che occupa 6.200 metri quadrati, ha spazio per banchetti e riunioni e 2.814 camere incredibilmente grandi. E’ stato anche lo scenario di uno dei peggiori incendi di grattacieli di tutta la storia degli Stati Uniti.

87 persone sono morte in seguito all’episodio e 700 sono rimaste ferite, molte a causa dell’inalazione di fumo. Alcuni esperti affermano che in seguito a questa catastrofe hanno cominciato a verificarsi episodi strani, come l’avvistamento di fantasmi sulle scale, siccome la maggior parte delle persone morte a causa dell’incendio si trovava proprio sulle scale.

Il personale impiegato nel casinò ha affermato di aver individuato strane presenze anche nei bagni: rubinetti che si aprono da soli, luci che si accendono e si spengono inspiegabilmente. Il personale delle pulizie ha riferito che le lenzuola si stropicciano dopo averle cambiate quando nessuno è presente, e, talvolta, hanno affermato di vedere ombre misteriose negli armadi, forse gli spiriti inquieti dei morti nelle fiamme.

Un’altra storia affascinante, è quella di un gruppo di fantasmi che si aggirano lungo i corridoi dell’hotel o che si siedono a giocare ai tavoli del casinò. Uno dei croupier ha sostenuto di aver visto un tavolo pieno di giocatori, ma un secondo dopo erano tutti scomparsi. Altri giocatori fantasmi sono stati avvistati anche mentre si divertivano alle slot.

Luxor Hotel

Un altro edificio simbolo inconfondibile di Las Vegas è il Luxor Hotel, caratteristico per la sua forma a piramide. L'hotel di lusso dispone di 30 piani per un totale di 4.407 camere, di cui 442 suite e 120.000 metri quadrati di casinò, piscine, vasche idromassaggio, cappella per matrimoni e vari negozi. E’ il quarto casinò più grande di Las Vegas, e ha anche un passato piuttosto oscuro segnato dalla tragedia. Si racconta che tre operai sono morti durante la costruzione del complesso e altri due si sono suicidati saltando dalle impalcature.

Il 7 maggio 2007, il Luxor è stato lo scenario dell'esplosione di una bomba artigianale avvenuta in un parcheggio d’auto dell'hotel durante la quale è rimasto ucciso un giovane di 24 anni. Ma a questo oscuro passato è necessario aggiungere la storia dei 5 fantasmi che infestano il luogo.

Uno dei fantasmi più assidui è quello di una donna che cammina ai piani 12 e 14, respira al collo degli ospiti e poi li spinge. I fantasmi degli operai morti appaiono anche in zone tranquille della struttura, e alcune persone sostengono addirittura che la forma piramidale del complesso emana una sorta di strana energia.
Questi sono solo alcuni degli hotel infestati di Las Vegas. Tali notizie allarmistiche ci presentano sicuramente La Mecca del gioco sotto un’altra veste, che va al di là della vita notturna piena di luci e di intrattenimento senza fine. Sembra che persino i luoghi più affollati siano infestati da fantasmi. Così la prossima volta che visiterete Las Vegas, ricordatevi: "Quello che succede a Las Vegas, non può rimanere a Las Vegas" .