Key Figures 2017: giocatori tutelati e gioco online in ascesa

La belga European Gaming and Betting Association (EGBA) che rappresenta i principali operatori di gioco online autorizzati e regolamentati nell'UE e che sostiene il disciplinamento del gioco online fondato sulla concorrenza leale in conformità con la normativa UE mirando ad assicurare le condizioni di gioco sui siti Web dei membri in un ambiente sicuro e affidabile, attiva in 14 paesi dell’Unione Europea con oltre 33.000 impiegati di diverse nazionalità, ha recentemente pubblicato la Key Figures 2017 relativa al gioco d’azzardo online.

Nel documento si evince la continua crescita del settore del gambling online che nel 2017 ha prodotto ben 354 milioni di euro in pagamenti online. "Da questi numeri deriva una maggiore responsabilità nel garantire la sicurezza dei giocatori virtuali" come ha sottolineato il Segretario Generale EGBA, Maarten Haijer, da sempre attento alla trasparenza ed alla protezione dei giocatori, in quanto già precedentemente impegnato proprio su questo aspetto avendo ricoperto diverse posizioni nel Ministero degli affari economici olandese ed occupandosi prevalentemente delle questioni relative alla politica commerciale dell'UE e dell'OMC.

Key Figures 2017: l'analisi statistica

I dati parlano di 134 licenze di gioco in 19 Stati membri dell’Unione Europea con variazioni per il rispetto delle leggi di ogni singolo Paese, in questi Stati sono ben 12 milioni gli utenti che hanno un conto online attivo con EGBA e che nel 2017 hanno ricevuto indietro in media 9,30 euro di vincite per ogni 10 euro spesi, pari quindi al 93% di ritorno. La spesa media rilevata per ogni scommessa sportiva o puntata effettuata dagli utenti è stata di 10 euro.

I numeri relativi al gioco d’azzardo online si attestano nell'ordine del 20,7% del totale, ma le previsioni parlano di un dato in costante crescita che nel 2020 farà registrare il 24,9% del totale. Si può affermare, inoltre, che le scommesse sportive sono la forma più diffusa di scommessa online con il 40,3% del totale seguite dai casinò online col 32,14% e poi da lotterie, poker e bingo online. Tali risultati sono leggermente discordanti rispetto a quelli registrati in Italia nel 2017, come potete verificare nel nostro report sulla struttura del gioco d'azzardo nel nostro Paese.

Molto significativo è anche il dato che fa riferimento alle sovvenzioni sportive alle quali i membri dell'EGBA hanno partecipato con 325 milioni di euro destinati tramite la pubblicità e le sponsorizzazioni a federazioni sportive e club.

L’EGBA ha poi diffuso i dati dei pagamenti che tra entrate e uscite hanno fatto registrare 354 milioni di euro di pagamenti online, pari a più di 1 milione di euro al giorno con 31 tipologie di pagamento differenti a servizio dei clienti. Infine l’EGBA ha dichiarato di aver effettuato 16 controlli antiriciclaggio per la promozione del gioco legale e la tutela dei consumatori grazie anche ai 22,6 milioni di euro investiti per i controlli di identità del cliente (Know Your Customer). Controlli determinanti ad individuare l’identità del cliente e fortemente efficaci per impedire il gioco minorile., che vengono svolti anche in Italia con la collaborazione dei casinò online AAMS.

Key Figures 2017: le conclusioni

In quest’ottica di controllo e di tutela del consumatore nella quale i dati parlano chiaramente di una crescente tendenza al gioco online si evince una totale azione di contrasto al gioco d’azzardo illegale grazie alla cooperazione tra i membri che operano in una rete di non concorrenza e che quindi risulta essere solida nella protezione dei giocatori.