Come costruire un sito (di gambling) di successo: le psicologia della condivisione

Scritto il Francesca Ferrari | 25th of March 2014

Qualità dei contenuti, uso intelligente dei social network e messaggi positivi. Quando la psicologia e il Seo si fondono insieme per progettare e costruire un sito ad hoc per  motori di ricerca e utenti.

image

L’inizio dell’anno 2014 ha avuto degli effetti devastanti su centinaia di migliaia di siti internet. Cali vertiginosi di visite e visualizzazioni, crollo delle entrate dai principali social network e visibilità nei motori di ricerca ridotta al lumicino. Ergo, meglio correre ai ripari.

La nostra redazione redazione, dopo mesi di analisi e osservazione delle statistiche fornite da oltre 300 siti campioni,  ha redatto una breve guida che fornirà ai nostri lettori e ai curiosi del web alcune delle pietre miliari per affermarsi  nell’immensa blogosfera.

Il marketing dei contenuti presenti nelle pagine del vostro sito rappresenta il punto di partenza per costruire un sito di successo. La social mania ha cambiato le regole classiche della pubblicità: la pubblicazione di un post su facebook, twitter e google+ ha soppiantato l’esposizione di megabanner lungo le tangenziali delle metropoli, la condivisione dei medesimi contenuti ha tramutato in pagine html il tanto amato passaparola tra amici e familiari.

Il potere dei social network è legato come un filo d’Arianna alla psiche degli utenti, e precisamente ad uno dei  uno dei più grandi desideri dell’uomo: ovvero il desiderio di condividere qualcosa con gli altri. La parola share è ormai entrata di diritto nel linguaggio di tutti giorni, segno palese che la condivisione dei contenuti è il fenomeno che regola il mercato e la popolarità di un personaggio, di una pagina e/o di un sito internet.

Quali sono le motivazioni psicologiche per cui siamo tutti così attratti dalla condivisione dei contenuti?  Dagli studi neurologici e da quelli di psicologia sociale si possono individuare 5 strategie cognitive che entrano in gioco nella condivisione dei contenuti, rendendola ai nostri occhi così appetibile. Vediamole insieme.

La prima di esse è senza dubbio la Validazione Sociale, in parole povere quel desiderio intenso di approvazione che si annida dentro ciascuno di noi. Generalmente ci  lasciamo trascinare da questa necessità che detta involontariamente le nostre azioni, opinioni e decisioni. Questa continua ricerca del consenso sociale è ciò che rende virale il fattore popolarità.

Suggerimento Tecnico:  Posizionate i vostri bottoni per la condivisione sui social network in luoghi visibili, ovvero nella parte alta e bassa dei vostri articoli.

Il secondo fattore è un termine molto caro agli autori di programmi televisivi, ovvero l’entertainment, una sorta di evoluzione moderna dell’antico detto latino pane et circenses. Uno studio condotto da Jonah Berger, autore del libro Contagious, ha preso in analisi oltre 7.000 articoli estratti dal New York Times per identificare gli articoli più condivisi. L’analista americano ha evidenziato come le notizie positive siano senza dubbio le più virali sul web. Egli ha inoltre evidenziato come i contenuti capace di trasmettere emozioni forti come la sorpresa e la gioia hanno avuto un effetto virale maggiore rispetto a quelli che esprimono sentimenti negativi come la rabbia, l’ansia e la tristezza.

L’analisi di Berger è stata validata delle statistiche diramate dall’Ipsos, le quali hanno evidenziato come il 61 per cento degli utenti condivide post interessanti; il 43 per cento cose divertenti e il 29 per cento contenuti unici.

Suggerimento Tecnico: Create sempre contenuti unici nei vostri siti, non fa differenza se vi occupate della gestione di un quotidiano o di un blog sui casinò online. Scrivete post e focus capaci di suscitare interesse e forti emozioni. Assicuratevi che i titoli e le descrizioni infondano curiosità nel lettore. Includete storie e link collegate al vostro topic, dettagli sempre utili per rendere la condivisione dei contenuti più virale e facile.

Il Valore Pratico. Berger ha anche scoperto che i post più condivisi sui social network erano non solo interessanti e diversi rispetto alla mediocrità che circola sulla Rete, ma soprattutto a carattere informativo. Un altro studio effettuato dal Insight Group Times, ha evidenziato come il 94 per cento degli utenti considera l’utilità del contenuto come la chiave di volta per condividerlo.

Suggerimento Tecnico:  Un elemento imprescindibile per il successo del vostro sito internet è quello di creare tutorial e guide ad hoc, ovvero contenuti del tipo “Come giocare ad una slot machine online” per rispondere in maniera puntuale agli interrogativi più comuni dal vostro target di riferimento, oltre a condividere consigli utili per rendere un processo o un concetto più semplice da capire o assimilare. Questo aiuterà in maniera sensibile a generare più traffico organico dai motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo.

Target: credenze e cause

Gli utenti sono più propensi a condividere articoli e contenuti che li aiutano a identificarsi con un certo target  capace di riflettere la loro immagine. Il 68 per cento delle persone – secondo lo studio effettuato da Berger - condivide per comunicare agli altri la sua essenza e cosa realmente gli interessa nella vita. Come l’84 per cento che sfrutta i bottoni di condivisone per mostrare il proprio supporto alle innumerevoli cause sociali.

Suggerimento Tecnico: Condividete sempre i vostri contenuti in modo che abbiano un risalto mediatico sui vostri lettori . Ad esempio , se il pubblico è composto da giocatori di slot machine o bingo , delle infografiche illustrative con dati e immagini esclusivi potrebbero incrementare il fattore condivisione .

Interesse: le affinità elettive

L’emblema dei social media è la capacità di fornire agli utenti la possibilità di mettersi in contatto con persone affini . L’interesse in comune è uno strumento che abbatte qualsiasi barriera, poiché ci permette di instaurare una relazionare con gli altri. Con un semplice tweet e condivisione su facebook, è possibile riaccendere la ‘passione’ di una relazione passate o creare nuovi collegamenti con persone che condividono gli stessi interessi . Secondo l’Insight Group Times, il 73 per centro degli utenti condivide per alimentare e accrescere le relazioni.

Suggerimento tecnico : Condividete sempre articoli correlati al vostro settore o contenuti che possano ispirare e alimentare commenti e dibattiti costruttivi tra gli utenti.