Giochi: lo stato incassa dieci miliardi di euro nei primi nove mesi del 2017

Scritto il Matteo Trevisan | 9th of November 2017
Giochi: lo stato incassa dieci miliardi di euro nei primi nove mesi del 2017

Le entrate tributarie erariali nel periodo compreso tra gennaio e settembre 2017 sono state pari a 316,35 miliardi di euro, in crescita dello 0,9% su base annua, ossia 2,89 miliardi. Le entrate da giochi hanno registrato la cifra di 10,53 miliardi di euro, in calo di 215 milioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A settembre 2017 il gettito delle entrate tributarie ha registrato un calo pari a 1,08 miliardi di euro. Sono questi i dati diffusi dal Mef attraverso il Comunicato Stampa N° 178 del 06/11/2017.

Dati riferiti al periodo gennaio-settembre 2017

Come detto sopra, il totale delle entrate ha toccato la cifra di 316,35 miliardi di euro. Le imposte dirette sono state pari a 170,48 miliardi di euro, in calo dello 0,3% su base annua. Le imposte indirette invece hanno registrato una crescita del 2,3% pari a 145,87 miliardi di euro. 132,89 miliardi di euro (+1%) la cifra generata dal gettito IRPEF, mentre l’IRES si è attestata a 17,89 miliardi di euro (-3,1%). Le entrate IVA hanno generato 87,07 miliardi di euro (+2,8%).

Il gettito riferito al segmento dei giochi, che include le imposte classificate come entrate erariali dirette e indirette, è stato pari a 10,53 miliardi di euro, in calo di 215 milioni, ossia del 2%. Considerando solo le imposte dirette le entrate da gioco ammontano a 19,23 miliardi di euro (-2,1%). Nel periodo considerato i proventi del lotto sono diminuiti del 7,1% passando da 5,95 a 5,53 miliardi di euro. I proventi delle attività di gioco hanno registrato un calo, da 200 a 183 milioni di euro (-8,5%). Apparecchi e congegni di gioco hanno generato 4,32 miliardi di euro, in aumento del 5,% rispetto ai 4,09 miliardi registrati nell’anno precedente.

Dati di settembre 2017: brusca flessione dell'entrate per il settore dei Giochi

Le entrate totali sono state pari a 29,3 miliardi di euro, in calo del 3,5% su base annua. Le imposte dirette hanno generato 16 miliardi di euro (-6,2), il gettito IRPEF 12,79 miliardi di euro (-3,9%), l’IRES 1,11 miliardi di euro (-14,2%). Le imposte indirette sono state pari a 14,3 miliardi di euro (-0,6%); le entrate provenienti dall’IVA hanno toccato la cifra di 7,64 miliardi di euro (-1,3%).

Nel periodo considerato i proventi del lotto sono diminuiti del 12,7% passando dai 706 milioni di euro registrati nel 2016 a 616 milioni di euro. I proventi delle attività di gioco hanno registrato un calo del 37% passando da 27 a 17 milioni di euro. La stessa flessione è stata osservata anche nel segmento degli apparecchi e congegni di gioco, le cui entrate sono passate da 489 a 466 milioni di euro (-4,7%).

Incassi di gennaio-settembre 2017: crescono del 4,1% gli incassi delle AWP

Le entrate del Bilancio dello Stato hanno generato incassi pari a 306,76 miliardi di euro, in aumento dell’1,6% (4,73 miliardi) rispetto ai primi nove mesi del 2016. Le imposte dirette hanno toccato la cifra di 166,79 miliardi di euro, registrando un aumento di 93 milioni di euro rispetto allo scorso anno. L’IRPEF ha registrato incassi pari a 128,77 miliardi di euro (+1,3%). In calo invece IRES, diminuito del 2,3% (18,55 miliardi di euro). Le imposte dirette sono aumentate del 3,4% su base annua, registrando la cifra di 139,96 miliardi di euro. L’IVA si è attestata a 87,98 milioni di euro (+3,9%).

La tabella del bollettino di MEF riporta che nei primi nove mesi dell’anno i proventi del lotto sono diminuiti del 17,3% passando da 1,25 a 1,04 miliardi di euro. I proventi delle attività di gioco, in calo dell’8,5%, sono passati da 200 a 183 milioni di euro. Gli incassi degli apparecchi e congegni di gioco sono invece aumentati del 4,1% passando da 3,95 a 4,11 miliardi di euro.

Incassi settembre 2017

Gli incassi totali riferiti al mese di settembre del 2017 sono stati pari a 28,17 miliardi di euro, in calo dell’11,9% su base annua. Gli incassi dalle imposte dirette sono diminuiti dell’8,2% attestandosi sui 14,87 miliardi di euro. Le entrate IRPEF sono ammontate a 12,47 miliardi di euro (-7,3%) e l’IRES ha toccato la cifra di 1,32 miliardi di euro (-7%). Gli incassi derivanti dalle imposte indirette sono stati pari a 13,3 miliardi di euro, in calo del 15,7% su base annua. Il gettito IVA è diminuito del 17,6%, attestandosi a 7,42 miliardi di euro.

I proventi del lotto hanno registrato un calo del 35,7% passando da 199 a 128 milioni di euro. In calo anche i proventi delle attività di gioco (-37%) passati da 27 a 17 milioni di euro e gli incassi dagli apparecchi e congegni di gioco, (-23,8%) passati da 353 a 269 milioni di euro.