Sanremo e Venezia: quando il turismo romantico si fonde con la passione per il gioco

Conciliare l’amore per la natura con il brivido del gioco: negli ultimi tempi, come testimoniano diversi studi compiuti nel settore, sale da gioco e casinò contribuiscono a incrementare i flussi turistici nell’area.

Cresce l’attesa tra gli stakanovisti della scrivania per il lungo esodo che li porterà lontani dalla routine degli uffici e dallo smog delle metropoli italiani. Archiviata la prova costume per i ritardatari del fitness è tempo di stampare biglietti e prenotazioni per le destinazioni scelte oculatamente nei mesi scorsi sui portali dedicati della Rete.

La nostra redazione vi proporrà un’offerta alternativa rispetto ai planning presenti in agenzie turistiche e siti lifestyle, qualcosa che possa conciliare l’amore per la natura con il brivido del gioco. La nostra scelta deriva dal fatto che negli ultimi tempi, come testimoniano diversi studi compiuti nel settore, sale da gioco e casinò contribuiscono a incrementare i flussi turistici nell’area.

Partiamo dall’amena Sanremo. La ‘Città dei Fiori’ è da sempre nell’Olimpo delle preferenze di una buona fetta di visitatori stranieri, affascinati dal blasone che il Festival della Canzone Italiana ha dato a questo piccolo Paradiso della Liguria. Oltre alle atmosfere romantiche che si possono respirare passeggiando tra le vie della città, la principale attrazione turistica resta il Casinò di Sanremo. Era il lontano 1905 quando uno tra i casinò più belli d’Italia cominciò a scrivere la sua storia ricca di fascino, di fortune alterne (soprattutto per i giocatori…) e di grandi attrazioni culturali, artistiche, teatrali che completano le attività della casa da gioco e ne fanno un polo culturale importante per la Città dei Fiori.

Da Sanremo alla culla del romanticismo in Italia, quella Venezia che almeno una volta nella vita bisogna visitare accompagnati dal nostro partner di turno. Canali, gondole e passaggi impervi tra le vie di una città sospesa su una laguna, un’atmosfera tanto triste quanto suggestiva dal punto di vista sentimentale. Per gli amanti dell’adrenalina e del gioco il passaggio obbligato prevede una visita la Casinò di Venezia. Oggi chi cerca in città quel tipo di divertimento ha come meta Ca’ Vendramin Calergi, il palazzo con affaccio sul Canal Grande che dal 1638 ospita il Casinò di Venezia.

E’ la casa da gioco più antica del mondo e ospita numerose sale per giochi francesi e tavoli per giochi americani, oltre alla sezione slot machines. Il palazzo che fu residenza di Richard Wagner dal 1882 al 1883, anno in cui morì, ospita il Museo dedicato al grande maestro. Al suo interno c’è il ristorante Wagner, il Salone delle feste e il giardino. Il Casinò ha anche una sede distaccata a Ca’ Noghera, a pochi minuti dall’aeroporto Marco Polo. Sanremo e Venezia due realtà apparentemente agli antipodi, ma con molti punti in comune. La passione per il gioco e la passione per il romanticismo che si mescolano in due delle mete turistiche italiane più famose nel mondo.