Come giocheremo online da grandi

11 Luglio 2022

Il pamphlet “Giocare da Grandi – Le rilevazioni dell’Osservatorio sul Gioco Pubblico” ha analizzato diversi profili del gioco pubblico in Italia, partendo dalla definizione stessa di gioco per adulti.

Il quesito iniziale, e da cui si dipana il resto dell’indagine, ha rivelato che la maggior parte degli intervistati configura il gioco come un divertimento (58%) e uno svago per la mente (38%) o un momento di relax (31%), mentre è minima la percentuale che lo ritiene un mero mezzo per la vincita di denaro o di altri premi (15%).

Le interviste hanno poi riguardato l’identikit del giocatore, i giochi con vincita in denaro, le tipologie di gioco correlate alle diverse età, i comportamenti patologici, infine il gioco digitale e il futuro dei giochi con vincite in denaro.

Quest’ultimo paragrafo svela che la maggior parte degli intervistati sia concorde circa una futura espansione del gioco digitale, in linea con le tendenze registrate negli ultimi anni, tuttavia il dato non è affatto così netto – tutt’altro – per quanto attiene l’esclusività del digitale nel mondo del gioco. Ancora una volta, a dettare sfiducia è la sicurezza dei propri dati e del giocatore stesso: il comparto online non riesce ancora a rassicurare una grossa fetta di persone, che ancora guarda con sospetto questo canale.

APPROFONDIMENTO: Gioco online e protezione dei dati personali: siamo al sicuro?

Come si vede dalla Fig. 14 acclusa allo studio, la maggioranza degli intervistati propende per un probabile aumento del numero di giochi con vincite in denaro, - tra i quali rientrano le slot online con soldi veri -, e della spesa pro capite rispetto alla situazione attuale. Seppur in misura minore, gli intervistati sembrano ritenere che ogni giocatore potrà fruire di un’identità digitale attraverso la quale poter gestire spese, vincite ed eccessi, ma ciononostante non ritengono che si verificherà una diminuzione della dipendenza da gioco.

L’aspetto della sicurezza è molto importante per i migliori casinò online ADM ed è strettamente connesso alla verifica dell’identità del giocatore, che in un futuro non troppo lontano potrà essere garantita e convalidata tramite lo SPID, già in uso per diversi servizi della Pubblica Amministrazione. Potendo stabilire in modo univoco l’identità del giocatore, i concessionari di gioco saranno in grado di migliorare la sfera della sicurezza sia per quanto attiene alle transazioni sia in riferimento alle politiche di autoesclusione e controllo degli eccessi, pertanto è auspicabile che l’utilizzo di un’identità virtuale possa, di fatto, trainare migliorie anche in termini di sicurezza e salute del giocatore.

La Fig. 15 esemplifica invece come le persone intervistate risultino abbastanza concordi sull’importanza dell’identità digitale nella lotta ai siti illegali e al gioco illecito. Ricordiamo che la verifica dell’identità riveste un ruolo fondamentale sotto questo aspetto e che i concessionari di gioco legale - che sono contraddistinti dal logo ADM nel proprio sito e dal numero di licenza, verificabile sul portale di ADM - richiedono sempre questo passaggio fondamentale in fase di registrazione, a differenza degli operatori illeciti, che costituiscono un vero rischio per i giocatori, non offrendo alcuna garanzia ed esponendo gli utenti a pericoli.

A margine della preferenza della rete fisica per alcuni giochi, per motivazioni connaturate alla tipologia del gioco in sé (Fig. 16), il campione intervistato ha rilevato una sostanziale comodità e riservatezza del gioco online, mentre configura il gioco fisico come più divertente e più sicuro, a riprova della scarsa fiducia che ancora viene riposta nel comparto online, nonostante tutti gli accorgimenti che sono stati implementati proprio a tutela del consumatore.

Natalia Chiaravalloti

Natalia Chiaravalloti: esperta nei processi formativi e copywriter specializzata nel settore dei giochi online. Collabora con diversi brand del gambling nella creazione di articoli e recensioni sui migliori operatori di gioco italiani e spagnoli, oltre che ad essere Head Writer di Giochi di Slots.

30
Apr

Virtual Games, anche su StarCasinò sbarca la nuova frontiera del betting...

Nel 2021 il settore dei virtual games rischia di essere uno dei più produttivi per le piattaforme di betting. Ma cosa sono esattamente i Virtual Games? Si tratta della versione int...

Scritto da: Vittorio Perrone
11
Dic

Usa, il settore del gambling è più grande dell'industria aerea...

Il settore dei giochi riveste un ruolo di primo piano per l’economia. Uno studio condotto dall’American Gaming Association, volto a studiare l’impatto del settore sull’economia deg...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
12
Genn

Un anno di gambling al di fuori delle Alpi. I fatti più importanti del 2015...

Diamo uno sguardo all’anno appena trascorso e andiamo a vedere quali sono le vicende più interessanti che hanno caratterizzato il mercato del gambling europeo e asiatico. Da Londra...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
26
Apr

Tutte le novità in materia di giochi contenute nella Manovra-bis del govern...

Il decreto legge “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per ...

Scritto da: Gennaro Donnarumma