Come l’industria del gioco legale ha reagito alle restrizioni normative in Italia e Spagna

Come l’industria del gioco legale ha reagito alle restrizioni normative in Italia e Spagna

16 Nov 2021

12 miliardi di euro nel 2019, 18 miliardi di euro nel 2020 (+50%) e una proiezione finale di 20 miliardi di euro. Limitare il raggio d’azione del gioco legale ha determinato una crescita esponenziale del gioco illegale. La conferma viene dagli ultimi dati resi disponibili dal rapporto Censis-Lottomatica. Nonostante ciò, la filiera è viva e vegeta.

In una recente intervista rilasciata dal nostro CMO Yohan Leon su Clarion Gaming e dal responsabile dei contenuti editoriali Massimiliano Riverso, abbiamo approfondito alcuni dei temi legati alle restrizioni imposte dai governi italiani e spagnoli agli operatori di gioco.

Responsabilità sociale e nuovi canali di comunicazione. La ricetta per smentire le previsioni pessimistiche dopo il total ban advertising

Il mercato .it ha smentito ‘quasi totalmente’ le previsioni secondo cui il total ban advertising avrebbe portato alla stagnazione e al declino della filiera. Come? Lo sforzo è stato immane, inutile negarlo. Il mercato .it ha reagito alle restrizioni imposte dal 'Decreto Dignità' con il lancio di nuovi canali di comunicazione e variando le strategie di marketing.

Nel complesso, tutti i casinò online AAMS sicuri e le piattaforme di betting regolamentate hanno investito molte delle loro risorse su campagne di responsabilità sociale su tutti i siti B2B, mostrando (come fatto già in passato) la mission per la diffusione del gioco responsabile e la protezione dei giocatori. Negli ultimi tre anni, tutti i principali marchi hanno lavorato in maniera congiunta per sostenere l'industria del gioco d'azzardo, ottenendo grandi risultati nonostante le limitazioni a livello di visibilità nei media.

I divieti attivi in Italia e Spagna non hanno ridotto il volume degli investimenti in marketing degli operatori di gioco.

Dopo un iniziale calo degli investimenti, giustificato dalle incertezze nell'interpretazione delle leggi vigenti in Italia e Spagna, tutti gli operatori di gioco hanno aumentato i loro budget per l'applicazione di campagne di marketing omnichannel. Più precisamente, i budget che precedentemente erano destinati a TV, personaggi famosi, squadre e social media sono stati distribuiti su altri canali, come comunicazione B2B, creazione di portali informativi, PR e tecniche di SEO avanzate. Allo stesso tempo, i migliori siti di affiliazione, stanno rivestendo un ruolo fondamentale nel dare visibilità ai marchi nel mercato italiano e spagnolo, oltre a rappresentare piattaforme completamente gratuite per gli oltre 5 milioni di giocatori online che in Italia e Spagna frequentano le sezioni dedicate alle slot machine gratis.

Canali informativi, un nuovo modo di fare marketing

In Italia, le parti interessate dalle restrizioni a livelli pubblicitario hanno dovuto implementare un nuovo modo di fare marketing all'interno dell'ambito strettamente consentito delle "comunicazioni informative".

Alcune strategie si sono dimostrate terribilmente efficaci efficaci. I migliori brand hanno lanciato canali informativi sulle loro piattaforme, precisamente sezioni blog, per offrire agli agli utenti un prodotto complementare alla classica offerta di giochi online. Questo tipo di contenuti ha consentito agli operatori di gioco attuare strategie di marketing di natura prettamente informativa e, allo stesso tempo, ottenere visibilità durante i grandi eventi sportivi e negli spot televisivi. Su tutti spiccano le piattaforme news lanciate da Snai, Leovegas e Starcasino.

La situazione in Spagna: quali strategie si sono rivelate efficaci per gli operatori di gioco?

Il governo spagnolo tramite la Legge Garzón ha limitato la pubblicità del gioco d'azzardo tra l'1 e le 5 del mattino, ma a differenza dell'Italia la visibilità nelle ore notturne rappresenta un notevole vantaggio per gli operatori del mercato spagnolo rispetto al total ban vigente in Italia. Durante le ore notturne, diversi canali televisivi spagnoli trasmettono spot pubblicitari e programmi tematici legati ai casinò online e alle scommesse sportive legali, così come eventi sul poker.

Da diversi mesi, i principali operatori di gioco regolamentati dalla DGOJ stanno applicando strategie di marketing diversificate per compensare le limitazioni di visibilità durante le ore diurne. Queste strategie sono simili a quelle adottate nel mercato italiano, ma va sottolineato che il Decreto Dignità è molto più restrittivo della Legge Garzon in Spagna, per tale motivo i brand che operano nel nostro paese incontrano maggiori difficoltà per la promozione del proprio brand.

Cosa abbiamo appreso dal total ban advertising

Ci sono lezioni che possono essere applicate da questi mercati in altri territori che stanno considerando restrizioni simili o divieti totali? In primo luogo, è risaputo che non siamo favorevoli alle restrizioni, perché c'è il rischio documentato di fomentare il gioco illegale. Tuttavia le restrizioni applicate in queste due grandi realtà del gioco d’azzardo europeo dovrebbero farci riflettere su alcuni degli errori di comunicazione commessi dai grandi marchi del gambling. Molte campagne pubblicitarie si sono concentrate esclusivamente sull'incoraggiamento del gioco d'azzardo, lanciando messaggi frivoli e senza considerare i rischi della dipendenza dal gioco.

Come abbiamo sempre sottolineato sul canale informativo di Giochidislots, è necessario promuovere e diffondere una cultura del gioco sicuro e responsabile. Allo stesso tempo tutte le tecnologie moderne, come l'intelligenza artificiale, dovranno essere sfruttate per monitorare il comportamento degli utenti e inviare quotidianamente messaggi personalizzati agli utenti per evitare di spendere troppo e incorrere in comportamenti pericolosi.

I grandi marchi si stanno allineando progressivamente a questa nuova filosofia, che rappresenta il futuro dell'intera industria.

tcherokee Logo

Gennaro Donnarumma

Giornalista, @Spazio_Napoli .it e poi Rompipallone.it. Mi piace raccontare ciò che vedo e vivo, a modo mio. Nel tempo libero studio

30
Apr

Virtual Games, anche su StarCasinò sbarca la nuova frontiera del betting...

Nel 2021 il settore dei virtual games rischia di essere uno dei più produttivi per le piattaforme di betting. Ma cosa sono esattamente i Virtual Games? Si tratta della versione int...

Scritto da: Vittorio Perrone
16
Mar

Viaggio nel mondo delle VLT, l’alter ego delle slot machine...

Fino a qualche anno fa le Vlt (video lottery terminal) non erano molto diffuse in Italia. In seguito alla regolamentazione del segmento del gioco online nel dicembre 2012 (che le h...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
11
Dic

Usa, il settore del gambling è più grande dell'industria aerea...

Il settore dei giochi riveste un ruolo di primo piano per l’economia. Uno studio condotto dall’American Gaming Association, volto a studiare l’impatto del settore sull’economia deg...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
12
Genn

Un anno di gambling al di fuori delle Alpi. I fatti più importanti del 2015...

Diamo uno sguardo all’anno appena trascorso e andiamo a vedere quali sono le vicende più interessanti che hanno caratterizzato il mercato del gambling europeo e asiatico. Da Londra...

Scritto da: Gennaro Donnarumma