Giocare e informarsi sul gaming, due mondi distinti: i numeri di Comscore

28 Giugno 2021

Il mondo del gaming sta cambiando, si sta evolvendo e riporta numeri che sono sempre più sorprendenti, anche grazie alle aziende pionieristiche nel settore, come le software house di slot machine e i migliori casinò online sicuri in Italia, e a quelle che vogliono aprirvisi.

Netflix sembrerebbe essersi aperta alla possibilità di sviluppare una piattaforma esclusivamente per i videogiochi online e lo stesso starebbe facendo Amazon.

Oggi l’offerta è ampissima ed è per questo giusto conoscere come si comportano le grandi aziende per creare contenuti che siano su misura. Il report di Comscore delinea un quadro abbastanza particolare.

L’ultimo Comscore Snapshot riguarda la regione Eu5, composta da Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito e si focalizza nell’analisi dei siti web e delle app mobili in cui si possono trovare notizie sui videogiochi o giocare agli stessi.

Come dimostra la tabella 1, i numeri degli utenti che visitano siti di informazione sui videogiochi sono più o meno simili a quelli che visitano siti in cui vi si può effettivamente giocare. Non si tratta dello stesso pubblico: in Italia, solo la metà di coloro che visitano siti di informazione visita anche quelli di giochi. Quasi il 60% degli utenti di siti di informazione analoghi ha visitato anche siti per giocare.

Ciò può spiegarsi attraverso l’esistenza di canali alternativi per arrivare ai giochi, che non siano i siti di informazioni. Il passaparola, il casual game su dispositivi mobile. Il sistema del gioco è frammentato e molto competitivo. Le aziende che raggiungono più del 5% dei visitatori di internet. La tabella 2, inoltre, mostra l’impatto che ha avuto – soprattutto in Italia – una community di streamers come Twitch.

I dati demografici dei siti di gioco online meritano un'analisi più approfondita: in termini di dimensioni assolute (ovvero in termini di numero di visitatori unici) i segmenti di consumatori più giovani sono più piccoli dei segmenti di consumatori più anziani. Prendiamo l'esempio della Spagna (tabella 3): 3,1 milioni di visitatori unici di età compresa tra i 18 e i 24 anni hanno visitato un sito relativo ai giochi e 5,4 milioni lo hanno fatto nel segmento 55+. Tuttavia, la percentuale di individui all'interno dei segmenti di consumatori giovani in Spagna è più elevata: il 95,6% degli utenti di internet di età compresa tra i 18 e i 24 anni ha visitato un sito relativo ai giochi nel marzo 2021; solo il 54% lo ha fatto tra le persone di età superiore ai 55 anni.

Vittorio Perrone

Giornalista pubblicista poliedrico. Si occupa per Giochidislots della redazione di articoli, report e infografiche sul settore del gioco legale italiano e internazionale. Collabora attivamente anche con il quotidiano online sportivo SpazioNapoli e il magazine Sportcafe24.com

30
Apr

Virtual Games, anche su StarCasinò sbarca la nuova frontiera del betting...

Nel 2021 il settore dei virtual games rischia di essere uno dei più produttivi per le piattaforme di betting. Ma cosa sono esattamente i Virtual Games? Si tratta della versione int...

Scritto da: Vittorio Perrone
11
Dic

Usa, il settore del gambling è più grande dell'industria aerea...

Il settore dei giochi riveste un ruolo di primo piano per l’economia. Uno studio condotto dall’American Gaming Association, volto a studiare l’impatto del settore sull’economia deg...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
12
Genn

Un anno di gambling al di fuori delle Alpi. I fatti più importanti del 2015...

Diamo uno sguardo all’anno appena trascorso e andiamo a vedere quali sono le vicende più interessanti che hanno caratterizzato il mercato del gambling europeo e asiatico. Da Londra...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
26
Apr

Tutte le novità in materia di giochi contenute nella Manovra-bis del govern...

Il decreto legge “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per ...

Scritto da: Gennaro Donnarumma