Gioco d'azzardo, l’Italia al 18mo posto nella classifica mondiale per spesa media

Ultimo Aggiornamento 7 mar 2022
Gioco d'azzardo, l’Italia al 18mo posto nella classifica mondiale per spesa media

Le stime del gioco nel mondo: comparto mobile si attesta al 41,6%, in Italia è al 40,6% ma si stima un incremento nel 2026

Dopo questi anni difficili, segnati dalla crisi sanitaria, la domanda più frequente che circola tra esperti del settore e non, è “quanto si è giocato d’azzardo?”. In questo momento, segnato da profonda incertezza, sono infatti cambiate le abitudini di sempre, si sono aperti nuovi scenari e nuove realtà che hanno condizionato anche il comportamento dei players e le loro modalità di consumo dei prodotti di gioco.

Secondo i dati relativi al mercato internazionale, elaborati da Gioconews.it, si rileva che le vincite lorde realizzate a livello globale nel corso del 2021 sono state pari a 406,8 miliardi di dollari. Nel periodo precedente la pandemia, nel 2019, si attestavano a circa 464,7 miliardi di dollari, ma comunque in aumento rispetto al 2020 quando si attestavano a 367 miliardi di dollari.

Secondo le stime degli analisti, si verificherà un balzo pari a 495 miliardi di dollari nel 2022. La cifra riflette un 200% rispetto al 2003 (258,7 miliardi di dollari), anno in cui è stato regolamentato il comparto dei giochi nel nostro paese, che ha fatto da preludio alla concessione di licenze per i casinò online AAMS.

Distribuzione del gioco nel mondo, Europa al terzo posto con il 27%

Riguardo la distribuzione del gioco nel mondo, ci può essere d’aiuto l’analisi svolta da H2 Gambling Capital, che ha stimato i livelli di gioco nei vari continenti. Al primo posto si piazza il Nord America con il 33%, seguita immediatamente dall’Asia, sotto di soli 3 punti percentuali. L’Europa si classifica al terzo posto con il 27% del gioco mondiale. Nel 2021 in Europa sono stati generati 111,6 miliardi di dollari, che nel 2022 dovrebbero aumentare a 138 milioni, secondo le ultime stime.

Se guardiamo all’industria del gioco online, il totale complessivo registrato nel 2021 è stato di 100,8 milioni di dollari, di cui circa la metà (41,9 miliardi) proveniente dal comparto mobile. Nel 2022 gli analisti prevedono un aumento del mobile fino a 49,9 miliardi di dollari che nel 2026 potrebbero arrivare a 87,9 miliardi. In Europa questo comparto ha totalizzato un valore di mercato pari a 22,2 miliardi di euro nel 2021. Dando uno sguardo alle percentuali, il gioco interattivo mobile registrato nel 2021 si attesta al 41,6%, salirà al 44,5% nel 2022 e raggiungerà il 52,7% nel 2026. In Europa si attesta al momento al 46,9%, nel 2022 salirà al 50,9% fino a raggiungere il 62% nel 2026.

In Italia il tasso del mobile salirà al al 50,3% nel 2026

Analizzando i dati relativi ai singoli paesi, l’Italia si è posizionata al 18mo posto in termini di spesa media per adulto calcolata in dollari nel corso del 2020: la cifra ammonta a 300 dollari, poco meno di 275 euro. L’Australia si è posizionata al primo posto di questa classifica con oltre 1000 dollari, seguita da Hong Kong e Singapore.

Nel 2021 le vincite inerenti al gioco terrestre in Italia hanno constatato un leggero aumento rispetto al 2020. Si è passati, infatti, da 11,9 milioni di dollari a 12 milioni nel 2021, anche se le cifre sono alquanto distanti dal periodo pre-pandemia: nel 2019 le vincite ammontavano a più di 20 milioni di dollari.

Il mobile in Italia si attesta ad un tasso del 40,7% nel 2021 e si stima che salirà al 50,3% nel 2026.

Natalia Chiaravalloti

Ruolo: Senior Content Manager
Esperienza: 6+
Specializzazione: Recensioni casinò e news

Esperta nei processi formativi e copywriter specializzata nel settore dei giochi online. Collabora con diversi brand del gambling nella creazione di articoli e recensioni sui migliori operatori di gioco italiani e spagnoli, oltre che ad essere Head Writer di Giochi di Slots.