Il gioco online durante e dopo il Covid-19: implementazione e responsabilità

data di creazione: feb 16
Scritto da Vittorio Perrone

I giochi da casinò hanno dovuto affrontare la sfida della pandemia, del resto ancora in corso. C’è chi, come Habanero, ha affrontato i nuovi scenari tra una crescita dell’online e l’evoluzione normativa dall’altro lato.

La premessa è ovvia: la pandemia non ha risparmiato il gioco. Ne è un esempio il mercato delle scommesse sportive, sconvolto la scorsa primavera da migliaia di eventi cancellati e posticipati in estate. Nonostante una lieve migrazione, la pandemia ha avuto grossi impatti sul settore.

Lo ha anche sottolineato Arcangelo Lonoce, Head of Business Development Europe di Habanero, software house specializzata in giochi da casinò che ha vissuto un 2020 altalenante.

Con le future riaperture tutti si aspettano un ritorno nei luoghi fisici, ma le previsioni danno il gioco online ancora in grande vantaggio. Soprattutto, sottolinea Lonoce, in mercati come quello italiano, dove il segmento online ha margini di crescita potenzialmente enormi. Il 2021 vedrà, per Habanero e non solo, il mercato italiano come riferimento in Europa. Habanero è in sinergia con i maggiori operatori, da Eurobet a Lottomatica, per la creazione di giochi sempre più performanti ed attraenti. La stessa società ha ricevuto licenza di Malta (MGA), un riconoscimento che apre a scenari inediti per capitalizzare il lavoro degli ultimi anni. Aprendosi anche ad altri mercati: in Spagna, per esempio, o allargandosi in altri come quello rumeno.

Per il futuro si dovrà fare conto con due aspetti: l’evoluzione, in perenne movimento, delle normative ed ovviamente il Covid-19. Fattori interconnessi, e favoriti dalla pandemia che ha riacceso i riflettori sul settore del gioco.

Al grande boom del gioco online molti governi hanno prestato attenzione, evidenziando come un riadeguamento normativo sia necessario. In alcuni mercati, come quello rumeno e colombiano, si è assistito ad un implementazione dei quadri. Altri si stanno muovendo nella stessa direzione. Si dovrà fare i conti anche con le mutate abitudini dei giocatori, oggi bloccati in casa.

Molti mercati hanno risposto comunque positivamente sul fronte del gioco online, e tanti altri ne hanno compreso le possibilità e le opportunità insite. In situazioni come quella italiana, il mercato ha visto un aumento di spesa del 46%, con una tendenza in continua crescita. In questo processo molto contributo l’ha dato la promozione del gioco responsabile.

Per Lonoce questa è la massima priorità del settore, con una importanza destinata a crescere: incoraggiare atteggiamenti virtuosi è l’unica strada possibile sia per incrementare il numero di giocatori sia per tutelare il gioco legale.

In territori come l’Italia e il Regno Unito regole severe hanno però bloccato qualsivoglia possibilità di commercializzazione, favorendo gli attori illegali della filiera. Per porre rimedio, le aziende dovranno sempre più puntare su strategie di prodotto e marketing virtuosi. Tutelando, ovviamente, la filiera legale.