Libro Blu 2022: il quadro italiano tra AWP e scommesse sportive

Ultimo Aggiornamento 14 gen 2024
Libro Blu 2022: il quadro italiano tra AWP e scommesse sportive

Secondo il Libro Blu 2022 dell'Agenzia delle Dogane, la spesa relativa al settore degli apparecchi AWP, VLT e Comma 7 (ovvero i giochi senza vincita i denaro) è stata di 8.674 milioni di euro. Si tratta di un dato in crescita rispetto al 2021, ma la cosa non deve sorprendere dato che quello è stato un anno segnato dalla pandemia e dalle chiusure dei giochi fisici.
Il Libro Blu ha anche analizzato i dati per singole regioni, dando un quadro particolareggiato del gioco d'azzardo all'interno del Paese.

I dati delle regioni italiane per AWP, VLT e Comma 7 nel 2022

Per quel che riguarda la spesa per gli apparecchi AWP, VLT e Comma 7 la Lombardia risulta la più spendacciona con oltre un miliardo di spesa (1.844,26 per la precisione). Al secondo gradino del podio troviamo il Veneto dove sono stati spesi 800,59 milioni, seguito dalla Campania con 782,5 milioni di euro. La top five è chiusa da Lazio (773,02) ed Emilia Romagna (755,94). Ovviamente, come anticipato, i dati della spesa sono nettamente superiori se raffrontati a quelli del 2020 e del 2021 condizionati dalla pandemia.

Se si confrontano i dati del 2021 e del 2022 relativi alla spesa si scopre che la Lombardia ha avuto una spesa superiore di 829,76 milioni, più del doppio rispetto a Campania (+360,78) e Lazio (+354,77) ed Emilia Romagna (+341,87).

Anche per quel che riguarda la raccolta, la Lombardia si conferma leader con oltre 7 miliardi (7.332,98). Staccatissime risultano le altre regioni. In seconda posizione troviamo il Veneto con oltre 3 miliardi di raccolta (3.247,01), seguito da Lazio con 3.073,69, Emilia Romagna (2.999,55) e Campania (2.856,87).

Un raffronto con il 2020 e il 2021 da questo punto di vista può aiutare a comprendere meglio come si sia evoluta la raccolta. Infatti, nonostante le chiusure, in quei due anni la Lombardia aveva avuto una raccolta molto vicina o di poco superiore ai 4 miliardi. Nel 2020, infatti la raccolta fu di 3.950,79, mentre nel 2021 si fermò a 4.009,92, dati importanti se si tiene conto delle chiusure imposte dal Governo.

Nessun altra regione italiana vanta i numeri della Lombardia.

Le scommesse fisiche raddoppiano rispetto al 2021. Campania leader assoluta

Il Libro Blu ha dato anche il quadro generale per quel che riguarda le scommesse fisiche. Questo settore ha chiuso il 2022 con una spesa di oltre 1,2 miliardi di euro. L'analisi delle singole regioni ha mostrato come la Campania sia in cima per quel che riguarda la spesa. La regione del Vesuvio ha speso infatti 295,01 milioni. Al secondo posto troviamo la Lombardia (143,33), seguita da Sicilia (133, 44), Puglia (125,57) e Lazio (113,16). Dunque, la Campania spende per le scommesse quasi più del doppio della Lombardia.

Se si confronto questi dati con quelli del 2021 si può notare come i numeri siano più che raddoppiati, dato che allora la spesa era di 133,87 milioni. Anche nel 2021, comunque, il divario con la Lombardia era uguale a quello attuale, dato che la regione del nord-Italia aveva speso 65,33 milioni. In generale si può dire che gli abitanti della Campania preferiscano più di ogni gioco quelli a base sportiva. La cosa non dovrebbe stupire se si pensa alla passione per il calcio e, in generale per lo sport.

Anche per quel che riguarda la raccolta i numeri della Campania sono impressionanti. Nel 2022 la raccolta è stata pari a 1.780,45. Da notare che la Campania è stata l'unica regione italiana a sfondare il muro del miliardo di raccolta, avvicinandosi quasi ai 2 miliardi. Già nel 2020, nonostante la chiusura dovuta alla pandemia, la raccolta era arrivata a sfiorare il miliardo, fermandosi a 920,26 milioni. Nessuno in Italia presenta numeri simili.

Al secondo posto troviamo la Lombardia con una raccolta pari a 813,93 milioni, seguita da Sicilia (724,36), Lazio (692,34) e Puglia (639,50).

Dunque, per quel che riguarda le scommesse sportive fisiche si ha un quadro molto diverso da quello relativo agli apparecchi AWP, VLT e Comma 7, il che spiega come a livello ludico l'Italia si differenzi da regione a regione.

Silvia Urso

Ruolo: Head of Content
Esperienza: 5+ anni
Specializzazione: Recensioni giochi, casinò e news

Gambling analyst con oltre 5 anni di esperienza nel settore del gioco legale italiano. Si occupa della coordinazione della redazione di Giochi di Slots, oltre a collaborare con numerosi quotidiani online.