Mobile e fidelizzazione. Starcasinò indice della fase di transizione del gambling

28 Apr 2020

Crescono le connessioni da mobile e il tempo di durata delle sessioni di gioco. Poker online nuovo trend del segmento

L’economia mondiale sta attraversando una fase di transizione strettamente correlata con la crisi sanitaria globale. La chiusura momentanea delle attività non essenziali, la cassa integrazione, i licenziamenti di massa e la conseguente minore disponibilità economica pro-capite hanno ricondotto il mercato mondiale ai livelli del 2013, anno chiave dell’ultima recessione iniziata nell'anno 2008.

Il mercato dei giochi è sicuramente uno dei settori maggiormente interessati da questa trasformazione globale, penalizzato dalla chiusura di strutture chiave come ricevitorie, agenzie scommesse e sale dedicate agli apparecchi da intrattenimento (AWP e Vlt). Il fattore maggiormente penalizzante è, senza dubbio, il blocco di tutti gli eventi sportivi, che ha azzerato i ricavi degli operatori di gioco legati al betting bruciando il 95% del giro d’affari connesso alle scommesse sportive.

Le proiezioni degli esperti prevedono un calo del 15,6% dei ricavi a fine anno, con i ricavi che passeranno da 472,6 a poco meno di 400 miliardi di dollari. Asia e Oceania saranno i continenti maggiormente penalizzati (-18,7%), seguiti a breve distanza da Europa (-13,6%) e Nord America (-12,6%).

La situazione in Italia del settore terrestre

L’Italia è la seconda potenza a livello europeo, dietro la Gran Bretagna, nel settore del gambling. La situazione che sta attraversando la filiera è delicata, difatti l’emergenza socioeconomica ha portato alla chiusura momentanea di 68mila attività dedicate agli apparecchi da intrattenimento e di 10mila punti di accettazione scommesse, tabaccherie e ricevitorie che non offrono gli unici giochi rimasti ancora attivi (10eLotto, Million Day, Winforlife, Vincicasa).

Poker e Casinò Online tirano il carro

A tirare il carro è il segmento online, che ha visto negli ultimi mesi una crescita esponenziale di poker e casinò online. Dopo anni di crisi, il poker a torneo è riesploso lo scorso mese di marzo registrato una crescita della spesa del 123% rispetto al medesimo periodo del 2019, con un incremento globale di 9,1 milioni di euro. Doppia cifra anche per il poker cash, cresciuto dell’88,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una spesa globale che ha superato la soglia dei 10 milioni di euro.

Numeri positivi anche per il segmento dei casinò online, che già godeva di buona salute nonostante i limiti imposti dal decreto dignità e dalle rispettive linee guida Agcom. Il bilancio del mese passato ha visto una crescita del 29,5% rispetto allo stesso periodo del 2019, a cui corrisponde un balzo della spesa da 72,6 a 94 milioni di euro.

L’interpretazione del rimbalzo positivo dell’online

Per comprendere questo rimbalzo dei dati a favore dei casinò online, l’Osservatorio di Giochidislots ha analizzato una serie di dati relazionati con l’operatore AAMS StarCasinò, da sempre uno dei punti di riferimento del segmento e di conseguenza un ottimo indice di valutazione dello stato di salute attuale.

Partiamo con l'analisi delle visite. Nel trimestre gennaio-marzo 2020 si è registrata una crescita globale nelle visite pari a 180K. Comparando le visite uniche notiamo come il numero sia rimasto praticamente analogo rispetto al mese di gennaio, di conseguenza tale crescita testimonia una maggiore frequenza e durata delle sessioni di gioco. La crescita nell'intensità di gioco ad opera degli utenti è testimoniata anche dalla media del tempo di visita cresciuta del 12,95% nel mese di marzo.

Per quanto riguarda invece i dispositivi preferiti dagli utenti, si nota una strana tendenza che vede il calo notevole delle connessioni desktop rispetto a quelle da mobile. Una decrescita che evidenzia come nonostante la riduzione della mobilità globale, smartphone e tablet sono divenuti i dispositivi più adottati dagli utenti per le sessioni di gioco alla piattaforma di StarCasinò.

Da Google Trends arrivano ulteriori conferme dell’analisi precedente. Da gennaio a marzo 2020, l’indice di interesse nel tempo è passato da 62 a 100, dato che conferma la crescita nella durata delle sessioni di gioco. Allo stesso tempo tra le parole chiave associate alla ricerca sulla query Starcasino notiamo un’impennata di argomenti correlati come “Poker – Gioco di carte”, rimbalzo spiegato precedentemente dalla crescita dei ricavi. Dall’altro lato, la query associata Starcasino app, è cresciuta a livello nazionale del 90%, dato che corrobora l’incremento delle connessioni mobile rispetto a quelle da computer fisso.

™Osservatorio Giochidislots

Vittorio Perrone

Giornalista pubblicista poliedrico. Si occupa per Giochidislots della redazione di articoli, report e infografiche sul settore del gioco legale italiano e internazionale. Collabora attivamente anche con il quotidiano online sportivo SpazioNapoli e il magazine Sportcafe24.com

30
Apr

Virtual Games, anche su StarCasinò sbarca la nuova frontiera del betting...

Nel 2021 il settore dei virtual games rischia di essere uno dei più produttivi per le piattaforme di betting. Ma cosa sono esattamente i Virtual Games? Si tratta della versione int...

Scritto da: Vittorio Perrone
16
Mar

Viaggio nel mondo delle VLT, l’alter ego delle slot machine...

Fino a qualche anno fa le Vlt (video lottery terminal) non erano molto diffuse in Italia. In seguito alla regolamentazione del segmento del gioco online nel dicembre 2012 (che le h...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
11
Dic

Usa, il settore del gambling è più grande dell'industria aerea...

Il settore dei giochi riveste un ruolo di primo piano per l’economia. Uno studio condotto dall’American Gaming Association, volto a studiare l’impatto del settore sull’economia deg...

Scritto da: Gennaro Donnarumma
12
Genn

Un anno di gambling al di fuori delle Alpi. I fatti più importanti del 2015...

Diamo uno sguardo all’anno appena trascorso e andiamo a vedere quali sono le vicende più interessanti che hanno caratterizzato il mercato del gambling europeo e asiatico. Da Londra...

Scritto da: Gennaro Donnarumma