Poker e Casinò Online: statistiche quote mercato di giugno 2020

data di creazione: lug 09
Scritto da Luigi Fontana

Il lockdown è finito per tutti, adesso sta finendo anche per il mondo del gioco. Quello del gambling infatti è stato il settore più colpito dall'emergenza economica derivata dal Coronavirus, con aperture più lente e tardive e con il crollo della possibilità di spesa di molti giocatori. Eppure gli ultimi dati dicono che qualcosa sta cambiando.

Lo segnala i colleghi di Agimeg, che sottolineano come a giugno la spesa per il poker online abbia toccato cifre di 8.4 milioni di euro, un dato superiore del 54.2% rispetto allo stesso mese nel 2019. Una crescita importante, ma comunque inferiore al valore medio del settore, con la versione a torneo che nei primi mesi del 2020 ha fatto registrare una spesa di 73.9 milioni di euro, un dato che corrisponde al +76.7% rispetto al primo semestre 2019. Discorso simile vale per la modalità cash: a giugno 2020 sono arrivati 5.9 milioni di euro di spesa (+35.6% rispetto a giugno 2019, valore assolutamente nella media). In questi primi mesi di 2020 il poker cash è arrivato a 47.1 milioni di euro di spesa (+52.2% rispetto allo scorso anno). Dati e numeri che certificano come il poker stia lentamente uscendo dalla crisi e stia tornando ai suoi livelli dopo i mesi di quarantena.

Un incremento promettente, insomma, per il mondo del poker, che merita di essere approfondito direttamente operatore per operatore. Nel Poker Tournaments a farla da padrone è ancora Pokerstars al 57%, a distanza abissale da Snaitech (8.27) e Sisal Poker (7.69%). Stesse posizioni per il Poker Cash Game, dove il leader è sempre lo stesso ma sul podio virtuale sale anche Lottomatica, che precede di poco Snai. Da segnalare i buoni piazzamenti di Planetwin e 888Poker, che superano la soglia di sbarramento del 5%. Buoni i risultati anche di Newgioco, al 4.33%.

Quote di mercato Giugno Casino Online

Maggiore stabilità si riscontra invece nel segmento dei casinò online, dove nello stesso mese la spesa è stata di quasi 100 milioni (98.6 per essere precisi) con un segno più rispetto allo scorso anno del 57.8%, ma comunque inferiore rispetto ai 105 milioni di euro registrati a maggio. Positivo è ancora il riscontro dei primi sei mesi del 2020, durante i quali il mondo dei casinò online ha registrato un incremento del 37.1% rispetto allo stesso periodo un anno fa. Anche nei casinò Pokerstars raggiunge il 13% del mercato, seguito da Sisal, Lottomatica, Snai e 888Casino, con la sorpresa Eurobet al 6.22%.

POKERSTARS 13,00%

SISAL 8,69%

LOTTOMATICA 7,49%

SNAI 7,15%

888CASINO 6,36%

EUROBET 6,22%

PLANETWIN 5,00%

STARCASINO 4.68%

GREEN TUBE MALTA LIMITED 4.15%

GOLDBET 4,14%

WHG LIMITED 3,36%

BWIN ITALIA 2,82%

E-PLAY 1,87%

BETFLAG SPA 1,86%

LEOVEGAS 1,83%

BETFAIR 0,80%

BETALAND 0,74%

NEWGIOCO 0,65%

STALEYBET 0,61%

Numeri che fanno ben sperare nella ripresa. Perché in fondo la quarantena è finita: adesso si deve ripartire.